Dimensione / Contrasto

di più  piccolo     verde/nero  bianco/nero
 
„Mobilità senza barriere” è un progetto comune promosso dall’Alleanza per il clima Tirolo, dall’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige, dalla Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige/Ripartizione mobilità e dal Land del Tirolo, cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale - INTERREG IV A Italia Austria.
deutsch | italiano

Bressanone: corso di bicicletta per donne migranti

Attestato di partecipazione e premio per le donne migranti iscritte al corso di bicicletta organizzato a Bressanone

Pieno successo per il corso di bicicletta

Nell’ambito del progetto “Mobilità senza barriere”, l’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige ha organizzato nelle passate settimane, in collaborazione con il Comune di Bressanone e l’associazione Ambra-Amici del Brasile, un corso di bicicletta destinato alle donne con un trascorso di migrazione e alle signore ultrasessantenni. Tenuto presso il Lido di Bressanone, il corso, sviluppatosi su una durata complessiva di tre settimane, ha riscosso grande interesse soprattutto in virtù del fatto che l’uso delle due ruote è spesso sconosciuto o troppo pericoloso nei diversi Paesi d’origine delle donne immigrate.

Attestato e premio

Sono state 13 in totale le donne provenienti dall’America centro-meridionale, ma anche dall’Albania e dal Bangladesh, che hanno partecipato con successo alle lezioni di bicicletta. Nell’ambito dell’appuntamento conclusivo, celebrato il 22 giugno scorso, le iscritte sono state insignite dell’attestato di partecipazione e omaggiate di un piccolo dono ricordo. Il corso per imparare ad andare in bicicletta mirava a promuovere comportamenti più sostenibili e una maggiore indipendenza delle donne nella mobilità a breve raggio.

La bicicletta: teoria e pratica

Il corso comprendeva l’insegnamento delle tecniche di base della pedalata accompagnato da esercizi di guida, equilibrio e frenata. Nell’ambito di una lezione tenuta da due poliziotti di Bressanone, le partecipanti hanno inoltre potuto informarsi sul comportamento corretto da tenere sulla strada, sulle regole della circolazione e sull’equipaggiamento che il Codice della Strada indica come obbligatorio per cicli e ciclisti. A conclusione dell’appuntamento le signore hanno compiuto con i rappresentanti delle forze dell’ordine un breve giro di prova in bicicletta. Il programma delle lezioni ha compreso anche l’apprendimento delle nozioni di base necessarie per eseguire piccole riparazioni e manutenzioni sul mezzo a due ruote, come la registrazione dei freni, la lubrificazione della catena ecc.

Per ulteriori informazioni: Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige, Dr. Andrea Seeber, Tel.: 0039 0471 980048, e-mail: seeber@oekoinstitut.it
 

Interreg Logo