Dimensione / Contrasto

di più  piccolo     verde/nero  bianco/nero
 
„Mobilità senza barriere” è un progetto comune promosso dall’Alleanza per il clima Tirolo, dall’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige, dalla Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige/Ripartizione mobilità e dal Land del Tirolo, cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale - INTERREG IV A Italia Austria.
deutsch | italiano

Descrizione del progetto

Il progetto "Mobilità senza barriere" si prefigge di aiutare ad abbattere le barriere che ostacolano il trasporto pubblico, la circolazione pedonale e in bicicletta.

Al centro dell’iniziativa vi sono due categorie di soggetti particolarmente interessati dalla circolazione e mobilità a breve raggio: si tratta delle persone anziane, delle donne con bambini e familiari da assistere e degli immigrati.

Occasioni di mobilità uguali per tutti
In stretta collaborazione con comuni, enti, operatori volontari ed imprese di trasporti, i partecipanti al progetto Interreg IV A Italia-Austria “Mobilità senza barriere”, ossia l’Alleanza per il Clima Tirolo, l’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige, la regione austriaca del Tirolo e la Provincia Autonoma di Bolzano/Alto Adige, intendono richiamare l’attenzione sui vantaggi di spostarsi in treno, a piedi e in bicicletta, e sostenere l’eliminazione delle barriere che ancora ostacolano queste modalità di trasporto. L’iniziativa è pensata anche come contributo alla promozione delle occasioni di mobilità per tutti, a prescindere dal reddito, dall’origine o dal sesso.

Attività per i gruppi target

 

Anziani

I tratti percorsi per svolgere le quotidiane attività di acquisto, per recarsi dal medico o in visita a parenti si traducono spesso in una grossa difficoltà per le persone che, causa l’età, hanno una mobilità limitata. Per favorirne invece una maggiore indipendenza, anche in età avanzata, si sono promosse nell’ambito del progetto alcune iniziative volte ad accrescere l’uso delle offerte di mobilità attualmente disponibili. Rientrano in queste iniziative ad esempio il servizio di consulenze sulla mobilità “anziani pro anziani” o i corsi di bicicletta dedicati alla terza età.


Donne

L’attività di cura e assistenza a familiari e parenti è ancora svolta, in primis, dalle donne. Occuparsi dei bambini e di persone bisognose di cure richiede alle donne, oltre a una buona organizzazione dei ritmi quotidiani, anche e soprattutto una grande flessibilità negli spostamenti. Con progetti di mobilità eco-sostenibile, l’iniziativa “Mobilità senza barriere” intende migliorare le condizioni di trasporto per le donne, ad esempio promuovendo una certa autonomia negli spostamenti dei bambini o informando più in dettaglio sulle diverse possibilità di trasporto.


Immigrati

Le scarse conoscenze linguistiche e le diversità culturali sono spesso all’origine di gravi timori e incertezze di questa parte della popolazione nell’uso dei mezzi pubblici. Con informazioni di introduzione all’uso di treni e autobus ma anche con corsi per imparare ad andare in bicicletta, dedicati in particolare alle signore, si vuole ora promuovere al meglio la flessibilità negli spostamenti a breve raggio.

 

Interazioni e scambi

Nell’ambito del progetto “Mobilità senza barriere" si punta su interazioni e scambi sia a livello di partner di progetto che di rappresentanti comunali, autorità, enti e organizzazioni di volontariato. Ad intervalli regolari si organizzano pertanto appuntamenti informativi, corsi e workshop ad hoc. La pagina web del progetto www.mobilitaetohnebarrieren.at e una newsletter periodica aggiornano continuamente sulle attività e le iniziative proposte. In Tirolo, inoltre, esiste anche una pubblicazione su carta (la rivista “Mobilität ohne Barrieren”).
 

Interreg Logo