Dimensione / Contrasto

di più  piccolo     verde/nero  bianco/nero
 
„Mobilità senza barriere” è un progetto comune promosso dall’Alleanza per il clima Tirolo, dall’Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige, dalla Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige/Ripartizione mobilità e dal Land del Tirolo, cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale - INTERREG IV A Italia Austria.
deutsch | italiano

Trasporto pubblico a misura d'utente: aumenta il comfort per chi viaggia in treno

Viaggiare in treno è tornato in voga; lo dimostra il costante aumento dei passeggeri del trasporto pubblico.

In Alto Adige questa tendenza è stata incoraggiata attraverso la messa a disposizione di un’offerta attraente e in continuo ampliamento. Il treno rappresenta la spina dorsale del sistema di trasporto pubblico, mentre i bus locali ed extraurbani fungono da navette, con orari accordati al cadenzamento della ferrovia. “Il treno, in quanto pilastro portante del nostro sistema di trasporto, deve essere potenziato il più possibile”, spiega l’assessore alla mobilità Thomas Widmann, che vuole raggiungere questo obiettivo anche dedicando particolare attenzione al comfort di chi viaggia.
“Dopo i 12 convogli della ferrovia della Val Venosta e gli otto treni a pianale ribassato della Val Pusteria, la Giunta provinciale ha dato il via all’acquisto di otto nuovi treni tramite la Strutture Trasporti Alto Adige spa (STA). Abbiamo comperato inoltre otto moduli aggiuntivi per i treni FLIRT attualmente in servizio, finora composti da quattro vetture. Ciò permette di ampliarne la capacità, aumentando il comfort per i passeggeri e la capienza per il trasporto di biciclette”. I nuovi treni saranno dotati di WLAN. Widmann: “Il nuovo acquisto farà sì che il traffico ferroviario locale, a partire da fine 2013, potrà essere svolto perlopiù con materiale rotabile moderno, confortevole e accessibile senza barriere”.
Secondo Widmann anche la fattezza dei sedili sarebbe un fattore determinante per la comodità del passeggero. Per garantire un allestimento a misura d’utente dei nuovi treni, a settembre partirà un’iniziativa insolita, in cui il sarà il passeggero stesso a scegliere il sedile su cui viaggiare in futuro.

Interreg Logo